Governance - Strategie e sviluppo dei Comuni

Finalità
Il progetto intende sviluppare nelle amministrazioni comunali oggetto
dell'intervento modelli di governance riguardanti gli aspetti di governance
interna, esterna ed interistituzionale.
In particolare si intendono proporre azioni riguardanti le seguenti tematiche:
- sistemi informativi per la pianificazione, la programmazione, la
valutazione ed il controllo (Governance interna)
- sistemi per la gestione dei servizi pubblici locali e per il welfare
(Governance esterna)
- sistemi per la programmazione dello sviluppo economico e per
l'implementazione dell'e-government e l'introduzione dell'ICT (Governance
interistituzionale).

In questo contesto, pertanto, le finalità generali del progetto sono:
- Introdurre, nelle amministrazioni comunali oggetto dell'intervento,
metodologie di programmazione e pianificazione strategica che consentano la
definizione di indirizzi coerenti con le esigenze della collettività e in grado
di adattarsi flessibilmente alle variazioni del contesto di riferimento;
- Introdurre, nelle amministrazioni comunali oggetto dell'intervento,
processi di declinazione degli obiettivi strategici in obiettivi
direzionali/operativi, assegnati a cascata ai diversi livelli di
responsabilità/attività e coerenti con le linee programmatiche di
pianificazione dell'Ente.

Gli obiettivi specifici che il progetto intende raggiungere sono:
a) sviluppare, attraverso interventi formativi rivolti al personale
delle amministrazioni comunali coinvolte nel progetto, le competenze necessarie
per rafforzare le conoscenze negli ambiti di governance interna, esterna ed
interistituzionale sopra citati

b) coaudiuvare le amministrazioni comunali coinvolte nel progetto nella
implementazione delle soluzioni operative e procedurali individuate, nei
rispettivi ambiti di governance, al fine di innovare il metodo di lavoro ed il
processo produttivo degli Enti attraverso attività di assistenza e
affiancamento consulenziale sulle tematiche prescelte;

c) diffondere e implementare l'esperienza - attraverso la creazione di
network tematici relativi ai tre ambiti di governance oggetto dell'intervento -
presso altre amministrazioni comunali compatibili, attraverso la condivisione
degli strumenti e delle metodologie adottate.

Inoltre, alla luce di rendere possibile e di incentivare un rapporto più
efficace tra cittadini e pubblica amministrazione e quindi di rendere
facilmente accessibili e comprensibili da parte del cittadino le motivazioni
delle singole scelte, un ruolo strategico è affidato all'efficacia della
comunicazione pubblica. In tal senso, nell'ambito delle attività formative
previste, sarà organizzata una specifica sessione - trasversale alle tematiche
di governance interna, esterna ed interistituzionale - orientata
all'acquisizione di capacità comunicative che possano essere in grado di
modellarsi in riferimento anche alle scelte più tecniche e apparentemente
neutre delle diverse amministrazioni. L' efficacia della comunicazione,
infatti, dovrebbe favorire la possibilità di un giudizio del cittadino su
tali scelte e contribuire alla partecipazione attiva dei cittadini agli stessi
processi decisionali ed operativi.
Azioni
Le azioni previste per i Comuni oggetto dell'intervento - tenuto conto dei
nuovi strumenti di governo da adottare negli Enti locali e coerentemente con
l'impostazione generale del progetto governance - si articoleranno in tre
specifiche linee di intervento ovvero attività di formazione in presenza e a
distanza, di assistenza e affiancamento consulenziale on the job e di
condivisione dell'iniziativa.

L'intervento formativo riguarderà - relativamente alle tematiche inerenti la
governance interna - la progettazione e l'introduzione di sistemi informativi
per la pianificazione, la programmazione, la valutazione ed il controllo,
orientati in particolare al raggiungimento dei seguenti obiettivi:
- orientamento ai risultati della struttura amministrativa;
- formalizzazione della triade responsabilità- obiettivi- risorse;
- strutturazione dei sistemi di pianificazione e controllo rispetto al
complesso contesto istituzionale;
- semplificazione dei controlli legati all'esternalizzazione dei servizi.

Relativamente alla tematiche di governance esterna, inerenti l'introduzione di
sistemi per la gestione dei servizi pubblici locali e per il welfare,
l'intervento formativo sarà finalizzato al conseguimento dei seguenti obiettivi:
- introduzione dei principi di regolazione nell'offerta dei servizi;
- definizione delle funzioni di garanzia e tutela nei riguardi dei
cittadini;
- definizione dei parametri per la erogazione dei servizi.

Per quanto riguarda le tematiche di governance interistituzionale, inerenti
l'introduzione di sistemi per la programmazione dello sviluppo economico e per
l'implementazione dell'e-government e l'introduzione dell'ICT, le attività
formative tratteranno i seguenti argomenti:
- analisi degli elementi di complessità e governabilità;
- forme associative tra amministrazioni;
- modalità di coinvolgimento degli attori della società civile:
inclusività, rappresentatività, trasparenza e accountability;
- modalità di coinvolgimento dei cittadini: responsiveness e
partecipazione;

Relativamente alle attività formative sarà formulato il programma dettagliato
dei percorsi formativi, la definizione dei contenuti specifici oggetto dei
corsi e le modalità di integrazione tra attività di formazione in presenza e
formazione a distanza. L'intervento formativo, che sarà infatti articolato con
modalità learning blended,.sarà rivolto orientativamente a 10-15 utenti per
ciascuna Amministrazione comunale compresi tra i dirigenti ed i funzionari,
coprirà un arco temporale di circa 4 mesi e sarà strutturato in 90 ore di
formazione in presenza (con un'articolazione dei moduli che prevede 15 gg. di
aula) e in 50 ore di formazione on line.
Si prevede, per la formazione a distanza, l'utilizzo di strumenti open source
per l'erogazione della formazione on line e lo sviluppo di comunità di
apprendimento, in modo da rendere condivisibili a tutti gli utenti i percorsi
di e-learning e le piattaforme tecnologiche

Inoltre, come precedentemente citato, sarà erogata anche un'attività formativa
– trasversale a tutte le linee di attività – orientata al potenziamento delle
competenze sul tema della comunicazione pubblica e che coinvolgerà uno/due
rappresentanti per ciascuna delle amministrazioni comunali coinvolte. I temi
trattati, per un'ammontare di circa 60 ore, riguarderanno orientativamente:
teoria e tecnica della comunicazione pubblica, sociologia della comunicazione,
teoria dell'opinione pubblica, diritto dei media, teoria e tecnica del project
management e psicologia sociale. Si intende in pratica attuare un laboratorio
di comunicazione ben mirato e finalizzato alla realizzazione di un Piano di
Comunicazione per le amministrazioni comunali coinvolte e per i progetti di
governance.

Le attività di affiancamento consulenziale saranno orientate a sostenere il
percorso di implementazione delle soluzioni operative e procedurali individuate
nei rispettivi ambiti di governance e le modalità saranno definite ed attuate
di concerto con le Amministrazioni Comunali oggetto dell'iniziativa, attraverso
specifiche attività di analisi, di assistenza e di affiancamento on the job.
L'attività di assistenza e affiancamento on the job sarà effettuata in
parallelo, e in sovrapposizione, all'erogazione dell'intervento formativo al
fine di approfondire i temi precedentemente sviluppati nella formazione in
chiave didattica e focalizzarli al trasferimento metodologico. Coprirà un arco
temporale di circa 6 mesi, consisterà in due incontri a settimana della durata
di 5 ore ciascuno, per un totale di 240 ore, e sarà rivolta orientativamente a
10-15 utenti, compresi tra amministratori, dirigenti e funzionari dell'
amministrazione comunale.

Un terzo ed ulteriore ambito di intervento, nella realizzazione del progetto,
prevede la condivisione dell'esperienza, in termini di strumenti e metodologie
adottate, presso altre amministrazioni comunali che presentino caratteristiche
di compatibilità.
Il progetto, infatti, si inserisce all'interno di network tematici
espressamente pensati per consentire di raggiungere una massa critica – sia in
termini di impatto finanziario che di "messa in rete" delle attività realizzate
– tale che ne possano scaturire benefici reali per le amministrazioni
destinatarie, in termini qualitativi e quantitativi.
Per quanto riguarda la condivisione ed il trasferimento della metodologia
adottata presso altre amministrazioni che presentino caratteristiche di
affinità si prevede, nell'arco temporale di 2 mesi, di svolgere 3 incontri
seminariali – rivolti ad una utenza di circa 15-20 tra amministratori e
funzionari comunali - ed 1 convegno finale di presentazione dei progetti
pilota, sensibilizzazione e diffusione dei risultati, che dovrebbe coinvolgere
un numero maggiore di utenti stimato nell'ordine di 100 tra amministratori,
dirigenti e funzionari degli enti locali.
Risultati
Il progetto intende realizzare i seguenti risultati:
- formare i dipendenti delle Amministrazioni comunali coinvolte sulle
tematiche sopra richiamate;
- predisporre strumenti operativi di governance interna, esterna ed
interistituzionale sulle specifiche tematiche oggetto dell'iniziativa;
- predisporre materiali didattici e modellizzazione dell'esperienza
realizzata in modo che la stessa possa configurarsi come caso di studio da
condividere con altre amministrazioni compatibili;
- integrare processi e competenze tramite la "messa in rete" delle
attività e la creazione di network tematici con altre amministrazioni (comuni e
province anche di altre regioni).

Data Inizio: 
26/07/2005
Data Fine: 
30/06/2006
Destinatari: 

Dirigenti e funzionari amministrazioni comunali e comunità montane

Ambito Territoriale: 
Fonte di finanziamento: 
Governance
Settore: 
Pubbliche Amministrazioni
Lingua: 
italiano
Link: 

Sito Governance

Responsabile Progetto: 
Mauro Barbini
Unità organizzativa: 
Sistemi di programmazione e controllo delle autonomie locali