Iniziativa WiFi4EU. Trovato l’accordo a livello europeo per l’installazione di Hotspot WiFi pubblici gratuiti in tutta l’UE

Il 29 maggio 2017 il Parlamento europeo, il Consiglio e la Commissione hanno raggiunto un accordo politico sull'iniziativa WiFi4EU che prevede un finanziamento a sostegno dell'installazione di hotspot WiFi pubblici gratuiti nelle comunità locali in tutta l'UE: piazze, parchi, ospedali e altri spazi pubblici.

 
L’obiettivo dell’iniziativa WiFi4EU è quello di dotare entro il 2020 ogni paese e città europei di un accesso­ gratuito a internet senza fili nei principali punti di aggregazione pubblica sul territorio. L'iniziativa dovrebbe migliorare la connettività, in particolare laddove l'accesso a internet è limitato.
 
L'accordo politico siglato a maggio prevede un importo complessivo di 120 milioni di euro per il finanziamento di attrezzature per servizi WiFi gratuiti pubblici in un numero di comuni compreso tra 6.000 e 8.000 in tutti gli Stati membri. Le fonti specifiche di finanziamento saranno stabilite definitivamente nelle discussioni legislative in corso sulla revisione dell'attuale programma del quadro finanziario pluriennale. Una volta istituito il sistema, le autorità locali potranno richiedere i finanziamenti.
 
WiFi4EU sarà aperta agli organismi che svolgono un servizio pubblico, come ad es. municipi, biblioteche e centri sanitari. Finanzierà l’attrezzatura e i costi di installazione (punti di accesso a Internet), mentre l’organismo locale pagherà per la connettività (abbonamento a Internet) e la manutenzione delle attrezzature.
 
Le autorità locali saranno incoraggiate a sviluppare e promuovere i propri servizi digitali in settori quali l’amministrazione online, la telemedicina e il turismo elettronico. L'iniziativa WiFi4EU sarà accessibile mediante procedure semplici e non burocratiche, quali domande online, pagamenti effettuati con buoni e requisiti di controllo leggeri.
 
Non appena l'iniziativa sarà approvata dal Parlamento europeo e dal Consiglio dei ministri (probabilmente nel 2017), il primo invito a presentare progetti sarà lanciato. I progetti saranno selezionati in base all'ordine di presentazione. I progetti presentati dovrebbero proporre di attrezzare le zone in cui non esiste ancora wi-fi pubblico o privato con caratteristiche simili.