Interventi per l’attuazione del sistema di certificazione delle competenze e per l’apprendimento permanente in Regione Campania

Obiettivo generale

Negli ultimi tre anni, la Regione Campania ha attuato importanti passi in avanti sul tema della certificazione delle competenze in coerenza con la direzione tracciata a livello nazionale.

Con la DGR n. 223 del 27/06/2014 ha istituito il Repertorio Regionale dei Titoli e delle Qualificazioni; con la DGR 808 del 23/12/2015 ha definito un primo generale sistema regionale degli Standard formativi necessari a fornire gli elementi minimi generali per la progettazione dei percorsi formativi riferiti ai Titoli e Qualificazioni confluiti nel Repertorio regionale ex D.G.R. 223/2014 ed infine con la con la DGR n. 314 del 28/06/2016 ha adottato il dispositivo (denominato SCRIVERE - Sistema di Certificazione Regionale di Individuazione, Validazione e Riconoscimento delle Esperienze) – volto al recepimento del Decreto 30 giugno 2015 ed all'istituzione dei servizi di individuazione, validazione e certificazione delle competenze e riconoscimento dei crediti formativi, rimandando a successivi atti normativi la definizione nel dettaglio dei servizi.

Obiettivi specifici del Progetto

Completare il quadro normativo e regolamentare regionale inerente il sistema di individuazione/validazione/certificazione delle competenze comunque acquisite (dispositivo regionale SCRIVERE - Sistema di Certificazione Regionale di Individuazione Validazione e Riconoscimento delle Esperienze, di cui alla DGR 314/2016), nel rispetto degli standard minimi previsti dal D.Lgs. 13/13 e dal Decreto 30/6/2015;

Definire gli standard formativi di dettaglio per le qualificazioni del Repertorio regionale individuate come prioritarie e supportare la manutenzione ordinaria ed evolutiva degli standard professionali;

Raccordare le attività di accreditamento delle strutture formative con le nuove procedure dei sistemi di di individuazione, validazione, certificazione delle competenze e riconoscimento dei crediti formativi.

Accrescere le competenze tecniche dei soggetti a presidio delle attività del sistema di individuazione, validazione, certificazione delle competenze e riconoscimento dei crediti formativi.

Risultati attesi

I risultati attesi dal Progetto sono così riassumibii:

- lìadeguamento e l'aggiornamento della normativa di settore attraverso l’analisi del quadro normativo regionale per una sua messa in coerenza con la recente evoluzione della normativa nazionale e seguenti Delibere regionali (in particolare D.Lgs. 13/13; Decreto MLPS-MIUR 30 giugno 2015; DGR n. 314 del 28/06/2016);

- la definizione delle procedure di gestione del sistema attraverso la predisposizione di bozze di linea guida organizzative e procedurali e di strumenti di monitoraggio e valutazione del processo di certificazione delle competenze;

- la realizzazione di una piattaforma informatica integrata che consenta la gestione e la condivisione con diverse categorie di soggetti (soggetti istituzionali, cittadini, agenzie formative, etc.) dei sistemi di repertoriazione degli standard professionali e formativi;

- la realizzazione della sperimentazione ed implementazione del sistema regionale di certificazione delle competenze attraverso la realizzazione della fase di sperimentazione ed il supporto nelle fasi di implementazione e messa a regime del sistema regionale di certificazione.

- la manutenzione evolutiva degli standard professionali attraverso aggiornamenti, integrazioni, innovazioni dei contenuti degli standard professionali (UC, abilità, conoscenze, indicatori etc.) ed attraverso presidio dei tavoli di lavoro del Gruppo Tecnico nazionale (composto dalle Regioni, dal MLPS, con il supporto tecnico di Tecnostruttura e Inapp).

- la definizione degli standard formativi di dettaglio attraverso la realizzazione di una razionalizzazione del repertorio Regionale delle Qualificazioni, individuando, in una logica di priorità strategica, le qualificazioni (in linea di massima circa 300) che prioritariamente saranno oggetto di lavoro concernente lo sviluppo di standard formativi di dettaglio (attualmente la Regione dispone solamente di standard generici collegati al livello EQF).

Articolazione delle attività

Il Progetto è articolato secondo 3 Ambiti di intervento ed è caratterizzato da una forte azione di regia metodologica e di coordinamento attuativo in considerazione delle strette interdipendenze fra gli ambiti stessi.

Il coordinamento metodologico ed attuativo del Progetto sarà fondamentale e finalizzato a mantenere, fra la realizzazione delle attività degli Ambiti, le opportune relazioni funzionali e di propedeuticità secondo criteri di efficiente uso delle risorse ed efficace raggiungimento dei risultati istituzionali ed amministrativi ed a supportare l'effettivo trasferimento di metodi e strumenti alla Amministrazione ed ai soggetti beneficiari, ai fini di una loro autonoma capacitazione.

L’attività di coordinamento metodologico ed attuativo sarà garantita da un gruppo ristretto Regione Campania – Formez PA, che si riunirà a cadenza almeno trimestrale sulla base di un piano operativo di dettaglio delle attività, per ciascuno dei tre Ambiti, secondo logiche di Project Management.

Le attività saranno esplicitate attraverso le Fasi di: Preparazione, Realizzazione, Diffusione e Comunicazione dei risultati, , Direzione e Coordinamento Monitoraggio e Valutazione del Progetto.

In particolare la Fase di Realizzazione è strutturata nei seguenti Ambiti di intervento:

AMBITO A – Completamento del quadro normativo e regolamentare regionale inerente il sistema di individuazione/validazione/certificazione delle competenze comunque acquisite (dispositivo regionale SCRIVERE - Sistema di Certificazione Regionale di Individuazione Validazione e Riconoscimento delle Esperienze, di cui alla DGR 314/2016), nel rispetto degli standard minimi previsti dal D.Lgs. 13/13 e dal Decreto 30/6/2015.

AMBITO B – Definizione degli standard formativi di dettaglio per le qualificazioni del Repertorio regionale individuate come prioritarie e supporto alla manutenzione ordinaria ed evolutiva degli standard professionali.

AMBITO C – Formazione dei soggetti a presidio delle attività del sistema di individuazione, validazione, certificazione delle competenze e riconoscimento dei crediti formativi.

Data Inizio: 
06/10/2017
Data Fine: 
05/09/2020
Destinatari: 

Regione

Ambito Territoriale: 
Responsabile Progetto: 
Committente: