Il Numero unico per il lavoro

Il progetto ha l’obiettivo di migliorare la conoscenza delle politiche attive del lavoro e favorirne l’accesso e la fruizione attraverso un’assistenza qualificata rivolta in primo luogo ai cittadini, assieme a datori di lavoro e operatori pubblici e privati del settore, nella progressiva attuazione delle politiche attive del lavoro, unitamente all’assistenza nelle molteplici esigenze sul tema del lavoro. La strategia d’intervento si articola sulle seguenti direttrici:

  • Realizzare e gestire l’esercizio del contact center multicanale “Numero per il lavoro” (numero verde 800.00.00.39) strettamente collegato al portale nazionale ANPAL e alle funzioni del Sistema informativo unitario delle politiche del lavoro in esso implementate.
  • Rispondere alle esigenze d’informazione necessarie sul tema lavoro nei vari eventi della vita lavorativa del cittadino: ricerca del primo lavoro, perdita del lavoro e necessità di ricorrere alle tutele previste, politiche attive per il rientro nel mercato del lavoro, esigenze di supporto da parte di strutture pubbliche, convenzionate e private.
  • Assistere in maniera personalizzata il lavoratore o la persona in cerca di occupazione nell’utilizzo delle politiche attive e passive del lavoro, nonché i datori di lavoro e gli operatori del settore per le attività di loro competenza.
  • Costituire una “porta di accesso” al sistema dei servizi per l’impiego con la funzione di indirizzare i soggetti alla fruizione dei servizi per il lavoro nel quadro della messa a sistema delle politiche attive e passive del lavoro.
  • Prendere in carico campagne outbound rivolte sia a cittadini, utenti e target di riferimento sia ai soggetti della Rete Nazionale (di sensibilizzazione e diffusione delle nuove iniziative o raccolta di dati e informazioni di monitoraggio) sia alle imprese e ai datori di lavoro.
  • Supportare ANPAL per l’assistenza ai cittadini nelle iniziative nazionali di politica attiva per il lavoro (DID online, Assegno di ricollocazione, Incentivi e altre di successiva attuazione) e con particolare riferimento alle azioni messe in atto nell’ambito dei PON SPAO e IOG.
  • Raccogliere in modo sistematico i dati d’intervento a fini di analisi statistica e valutazione degli interventi.

Il centro di ascolto deve soddisfare le esigenze informative e di supporto dei cittadini, dei datori di lavoro e degli operatori pubblici e privati del settore nella progressiva attuazione delle politiche attive del lavoro e delle attività di monitoraggio della loro attuazione, assegnate all’Agenzia. In particolare, i risultati attesi sono:

  • Garantire una risposta su più canali di contatto che sia efficace, in termini di percentuale di risposte immediate, grado di soddisfazione degli utenti ed effettivo utilizzo delle misure e servizi previsti dalle politiche attive ed efficiente in termini di disponibilità del servizio e capacità di risposta, con riferimento:
    • alle esigenze d’informazione sulle politiche attive ed in generale sulla normativa del lavoro;
    • alle esigenze d’informazione sulla specifica situazione del soggetto che contatta il centro di ascolto;
    • alle esigenze di supporto nella gestione delle specifiche “pratiche amministrative” del soggetto che contatta il centro di ascolto.
  • Fornire assistenza tecnica immediata nell’utilizzo del portale Anpal, nel quadro del Sistema informativo unitario delle politiche del lavoro.
  • Affiancare i CPI nel loro lavoro sul territorio offrendosi come “hub” di snodo dei servizi per le politiche attive e passive e come supporto per la razionalizzazione dei processi a loro carico.
  • Intercettare le esigenze più ricorrenti dei cittadini al fine di indirizzare efficacemente le scelte strategiche e operative nel settore delle politiche del lavoro.
Data Inizio: 
24/01/2018
Data Fine: 
31/12/2019
Responsabile Progetto: 
Alberto Maurizio Truffi