Piano Juncker. Destinati all'Italia dieci milioni di euro per i microimprenditori

Firmato l'accordo di garanzia per la microfinanza in Italia tra il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) e la Banca Popolare Sant’Angelo (BPSA) nell’ambito del programma dell’UE per l’occupazione e l’innovazione sociale (EaSI), reso possibile dal Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS), fulcro del piano di investimenti per l’Europa.

 

Questo nuovo accordo consente alla BPSA di erogare dieci milioni di euro di prestiti a 650 microimprenditori in Italia nei prossimi 5 anni. I microimprenditori potranno beneficiare di prestiti a un tasso di interesse ridotto fornendo minori garanzie reali. Nella concessione dei prestiti sarà darà priorità alle donne, ai giovani e alle start-up.

La garanzia EaSI, è finanziata dall’Unione europea e attuata dal Fondo europeo per gli investimenti. Le microimprese che desiderano chiedere un prestito nell’ambito del programma EaSI possono contattare le filiali della BPSA.

Il FEI non fornisce sostegno finanziario diretto alle imprese, ma attua lo strumento mediante intermediari finanziari locali, come istituti microfinanziari, di finanza sociale e di garanzia e banche attive in tutta l’UE e in altri paesi che partecipano al programma EaSI. Gli intermediari trattano direttamente con le parti interessate per fornire sostegno nel quadro della garanzia EaSI.

Il Fondo europeo per gli investimenti (FEI) fa parte del gruppo Banca europea per gli investimenti. La sua missione fondamentale è sostenere le microimprese e le PMI europee, facilitandone l’accesso ai finanziamenti. Il FEI elabora e sviluppa strumenti di capitale di rischio e di capitale di crescita, strumenti di garanzia e di microfinanza destinati specificamente a questo segmento di mercato. In questo ruolo il FEI promuove gli obiettivi dell’UE a sostegno dell’innovazione, della ricerca e dello sviluppo, dell’imprenditorialità, della crescita e dell’occupazione.