Piano Pluriennale per la Regione Autonoma della Sardegna - 2° Programma Triennale 1999/2000, prorogato al 2001

Finalità
I progetti di formazione che saranno realizzati all'interno della Piano di
Formazione per la Regione Sardegna (PFR2) propongono, fra gli obiettivi
principali, quello di sostenere e accompagnare l'introduzione dell'innovazione,
a diversi livelli e con diversi percorsi formativi, definendo nuove figure
professionali, facendo dei dirigenti dei veri e propri "agenti
dell'innovazione", sperimentando nuove metodologie, promuovendo la creazione di
strutture in grado di diffondere capillarmente l'innovazione all'interno
dell'amministrazione.
Il Piano di formazione regionale interviene prevalentemente a supporto
dell'innovazione organizzativa nell'Amministrazione regionale.
Azioni
Il PFR2 si articola in due principali linee di attività: una, già realizzata,
di formazione d'ingresso rivolta a nuovi quadri direttivi della Regione,
l'altra, attualmente in corso, finalizzata alla: 1.progettazione di una
strategia di comunicazione esterna e interna all'organizzazione ;2.
progettazione degli URP regionali e formazione degli operatori
3.progettazione di prodotti per la comunicazione interna e formazione di un
team per la loro realizzazione.
Risultati
Obiettivo generale del Progetto è fare della formazione uno strumento che
favorisca l'innovazione e che accompagni i processi di sviluppo organizzativo,
contribuire a creare una nuova identità professionale dei funzionari pubblici; .
Per quanto riguarda la prima linea di attività, obiettivo era ( e si è in gran
parte raggiunto) realizzare il passaggio da neoassunti a NUOVI ATTORI
DELL'ORGANIZZAZIONE: persone in grado di apprendere, di svolgere il proprio
ruolo esprimendo ad alto livello i valori più positivi del lavoro pubblico, di
trasmettere e dare corpo alle proprie competenze, di migliorare
l'organizzazione, inserendosi come soggetti attivi nei processi di cambiamento
in atto nella Pubblica Amministrazione.
Per quanto riguarda l'attività sulla comunicazione, il primo obiettivo,
pienamente raggiunto, è stato uno sviluppo delle competenze dirigenziali nel
campo dell'elaborazione delle strategie di comunicazione e della progettazione
dei servizi Urp. Ulteriori risultati sono la creazione di nuove figure
professionali in grado di operara sulla comunicazione esterna e interna nonchè
il radicamento di una prassi organizzativa orientata all'uso di una
comunicazione interpersonale e di gruppo efficace.

Data Inizio: 
30/07/1999
Data Fine: 
30/07/2001
Destinatari: 

Prima linea di attività: Corso "Nuovi attori dell'organizzazione"
Il corso ha coinvolto 100 neoassunti quadri direttivi di 7ª qualifica
funzionale dell'amministrazione regionale, di cui 60 femmine e 38 maschi.
Seconda linea di attività: 20 dirigenti responsabili dei servizi sotto i quali
ricade la competenza per la comunicazione esterna; %0 operatori destinati agli
Urp; 20 funzionari, con diverse professionalità, da impegnare sulla
comunicazione interna; circa 40 dirigenti e funzionari cui destinare seminari
sulla cultura e gli strumenti della comunicazione interna.

Ambito Territoriale: 
Fonte di finanziamento: 
altra convenzione
Settore: 
Organizzazione
Lingua: 
italiano
Responsabile Progetto: 
Unità organizzativa: 
Modernizzazione e decentramento