Rete di Reti

Sito web: http://retedireti.formez.it/


Finalità
La Convenzione “Nuovi strumenti di partecipazione e cooperazione tra le amministrazioni e i cittadini per sostenere lo sviluppo dei territori”, stipulata il 5 ottobre 2007 dal DFP e dal Formez, intende sostenere le amministrazioni nell’azione di promozione e raccordo di iniziative plurali che vedano coinvolti soggetti istituzionali e non, che agiscono con diversi strumenti e modalità, con l’obiettivo dell’interesse generale e della tutela del bene comune.

Il progetto è articolato in tre linee di azione:
• Rete di Reti - Questa linea è finalizzata a sostenere le amministrazioni regionali e locali nella promozione sui territori di sistemi di rete tra attori impegnati sui temi dello sviluppo economico e territoriale;
• Sussidiarietà orizzontale - Questa linea è finalizzata alla identificazione, anche attraverso la sperimentazione sul campo, di strumenti e di linee guida per lo sviluppo di iniziative di sussidiarietà orizzontale e di partecipazione ai processi decisionali;
• Rendicontazione etico-sociale - Questa linea è finalizzata all’approfondimento di strumenti (bilancio sociale, codice etico, carta dei servizi) idonei a garantire la trasparenza e a comunicare ai cittadini il rendimento e l’efficacia dell’azione delle amministrazioni.
Il progetto prevede inoltre una linea trasversale, Comunicazione e canale web, funzionale alla promozione e comunicazione delle azioni realizzate ed alla diffusione delle esperienze e dei contenuti prodotti.

Azioni
Rete di Reti:
• Sostegno ai programmi promossi dalle Regioni per le reti già esistenti che vedono le amministrazioni locali impegnate in programmi di sviluppo del territorio;
• Sostegno alle Regioni nella loro azione di promozione di partenariati misti di amministrazioni pubbliche e organizzazioni private per creare collaborazioni e sinergie nello sviluppo territoriale e sostenere la crescita dell’imprenditoria;
• Realizzazione di eventi per valorizzare esperienze e sollecitare la definizione i nuove modalità per valorizzare le reti.

Sussidiarietà orizzontale:
• Individuazione delle esperienze di partecipazione alle politiche pubbliche realizzate, per tesaurizzarne i risultati, ponendo particolare attenzione ai ruoli dei diversi attori, ai risultati delle loro attività, alle diverse forme di integrazione e partnership attuate;
• Definizione, attraverso la sperimentazione sul campo, di processi partecipativi per l’attuazione del principio di sussidiarietà orizzontale;
• Rafforzamento del sistema delle competenze necessarie per lo sviluppo della sussidiarietà orizzontale e attraverso percorsi formativi;
• Identificazione di eventuali proposte normative sulla partecipazione da avanzare a livello di amministrazioni regionali e/o locali.

Rendicontazione etica-sociale:
• Diffusione di metodi per la realizzazione, presso amministrazioni pubbliche, di azioni finalizzate al Bilancio sociale, strumento che serve a condividere e valutare, comunicando in modo esaustivo e trasparente, la definizione e l’andamento delle attività, sia con riferimento all’uso delle risorse, sia all’efficacia dei servizi erogati nell’attuazione della missione istituzionale;
• Definizione di un Codice etico, che comprenda l’insieme delle norme di comportamento che definiscono la responsabilità etico-sociale dei vari soggetti, a vario titolo e ai diversi livelli di responsabilità;
• Definizione di una Carta dei Servizi, in cui si definisca il patto fra amministrazioni e cittadini sulle finalità, modalità di realizzazione e valutazione della qualità dei servizi, anche in coerenza con quanto stabilito dalla Direttiva sulla qualità del Ministro Nicolais;
• Individuazione dello standard per un Rapporto annuale, strumento informativo che relazioni nel dettaglio selle attività realizzate dalle amministrazioni, con specifico riferimento ai risultati ottenuti e ai livelli di efficienza conseguiti.

Risultati attesi
Il Progetto si propone di raggiungere come risultati complessivi di impatto sui territori:
• la realizzazione di attività, azioni, metodi e strumenti finalizzati allo sviluppo di competenze in grado di integrare politiche, territori, soggetti istituzionali e non, processi amministrativi e organizzativi;
• la creazione e l’interazione di reti fra istituzioni e altri attori;
• la diffusione dell’informazione e quindi la capitalizzazione delle esperienze di reti territoriali e di comunità di pratiche;
• il rafforzamento delle relazioni cooperative/collaborative interne agli enti e tra i diversi livelli di governo locale;
• la crescita di capitale sociale, ossia di fiducia nelle istituzioni da parte dei cittadini, di rafforzamento della responsabilità sociale delle imprese, di arricchimento della rete di relazioni e dell’iniziativa associazionistica e cooperativa;
• la diffusione della cultura della trasparenza amministrativa, del dialogo tra istituzioni e cittadini e della partecipazione all’azione amministrativa da parte di tutti gli attori sociali ed economici, che rafforzi il funzionamento democratico e il livello di accountability delle istituzioni pubbliche;
• l’aumento delle amministrazioni impegnate in percorsi di accountability e di ascolto dei diversi interlocutori pubblici e privati;
• lo sviluppo di una comunità di esperti sui temi della partecipazione e rendicontazione che consenta lo scambio di esperienze e di conoscenze tra amministrazioni.

Responsabile Progetto: