ROMANIA/MINISTERO DELL'AMBIENTE ITALIANO - (Modello per la gestione degli incidenti industriali con effetti transfrontalieri )

Finalità
Il progetto si propone di:
1. Fornire strumenti operativi per individuare i siti industriali su cui
concentrare prioritariamente l'attenzione a possibili effetti transfrontalieri.
2.Impostare e predisporre piani di emergenza esterni in modo da prevenire gli
effetti transfrontalieri di incidenti industriali.
3.Seguire le emergenze aventi caratteristiche potenziali tali da coinvolgere
il territorio all'esterno degli stabilimenti industriali, alla possibilita' di
effetti transfrontalieri.
4.Incentivare le iniziative di capacity building,mediante le opportune azioni
di assistenza tecnica, informazione e formazione.
5. Costruire un modello di riferimento per l'impementazione della convenzione
in oggetto in materia di gestione delle emergenze coseguenti ad incidenti
industriali con effetti transfrontalieri.
Azioni
1. Identificare i siti industriali in grado di generare scenari di interesse,
ovvero tali da portare ad effetti significativi all'esterno ed in particolare
transfrontalieri.
2. Definire i parametri essenziali, le techniche ed i modelli predittivi
opportuni per valutare la probabilita', la portata e l'estenzione potenziali
degli effetti degli scenari incidentali di interesse, nonche' le matrici
ambientali interessabili.
3. Definire criteri e le linee guida per analizzare, individuare e definire le
vulnerabilita' e la criticita' nel territorio potenzialmente soggetto agli
effetti degli incidenti, sia in termini di persone esposte che in termini
ambientali.
4.Definire criteri e linee guida per la valutazione della gravita' degli
effetti attesi dagli scenari di interesse, in relazione sia in termini di
sorgente che alle caratteristiche del territorio coinvolto.
5.Definire una scala di priorita' degli scenari di interesse esaminati, in
relazione al rischio potenziale per le persone e l'ambiente connesso.

Data Inizio: 
01/03/2003
Ambito Territoriale: 
Fonte di finanziamento: 
altra convenzione
Settore: 
Ambiente
Responsabile Progetto: 
Unità organizzativa: 
Servizio Programmi e relazioni internazionali