Sostegno e coordinamento dei processi di mobilità nelle pubbliche amministrazioni del Mezzogiorno

Finalità
Il progetto si propone di fornire un supporto alle amministrazioni per attivare
in modo efficiente la leva della mobilità, nel più ampio processo di
organizzazione e pianificazione delle proprie attività, in relazione alla
programmazione del fabbisogno di professionalità.

Obiettivi specifici:
• effettuare una ricognizione dei fabbisogni professionali delle
amministrazioni del mezzogiorno alla luce dei nuovi assetti organizzativi
scaturiti dalle riforme;
• individuare i caratteri prevalenti della domanda e dell'offerta di mobilità
presenti all'interno delle amministrazioni pubbliche, attraverso la
realizzazione di una serie di interventi informativi, formativi e di assistenza
tecnica a supporto dell'attività di organizzazione degli uffici, nella logica
della migliore distribuzione delle risorse umane;
• verificare il gap tra la domanda dei dipendenti, incentrata finora
prevalentemente su esigenze individuali e la domanda proveniente dalle
amministrazioni;
• promuovere percorsi formativi e di assistenza per il migliore utilizzo del
personale, evidenziando il nesso che intercorre tra la definizione della
struttura organizzativa e la valorizzazione delle risorse umane disponibili non
solo all'interno della singola amministrazione, ma nel più ampio mercato delle
professionalità pubbliche esistenti;
• favorire l'incontro tra domanda e offerta di professioni attraverso
l'attivazione di un "borsino" che metta in rete le competenze esistenti e
quelle richieste attraverso la realizzazione di un apposito portale.
Azioni
Ambito 1: Ricognizione e analisi della domanda di competenze nella p.a.
Studio sulla normativa in materia di mobilità e di gestione del personale delle
p.a.
Analisi, rielaborazione e sistematizzazione delle procedure/procedimenti
relativi ai diversi istituti di mobilità, in particolare, della mobilità
concordata, desunti dalle normative e dalle prassi delle amministrazioni.
Studio/ricerca relativa alla conversione e/o equiparazione delle qualifiche
funzionali tra i diversi comparti della p.a.
Indagine sul fenomeno della mobilità con l'obiettivo di esaminare e valutare
l'impatto antropologico dei processi di riforma connessi alla mobilità
professionale e alla riorganizzazione delle strutture amministrative su un
campione di dipendenti pubblici.

Ambito 2: Formazione/Assistenza
Progettazione e attivazione software Borsino/Portale per l'incontro tra domanda
e offerta di mobilità.
Rilevazione, attraverso una apposita indagine, del fabbisogno di
professionalità delle amministrazioni per posizioni, profili e sedi. Attività
di formazione/informazione mediante incontri sul tema e/o pubblicazioni anche
telematiche.

Ambito 3:Sperimentazione
Attività di assistenza tecnica/sperimentazione finalizzata all'accompagnamento
delle procedure di mobilità, eventualmente anche con percorsi formativi per
adeguare la professionalità dei dipendenti trasferiti al fabbisogno delle
amministrazioni di destinazione.
In particolare:
• scelta di alcune significative realtà amministrative nelle quali avviare una
sperimentazione delle modalità d'incontro tra domanda e offerta di
professionalità;
• analisi delle eccedenze e dei fabbisogni di personale;
• analisi dei bisogni organizzativi delle amministrazioni coinvolte;
• definizione delle professionalità necessarie;
• individuazione delle aree di offerta delle professionalità disponibili;
• individuazione dei prerequisiti e delle condizioni di garanzia per il
successo del percorso di mobilità;
Risultati
Maggiore consapevolezza delle professionalità esistenti e del fabbisogno di
professionalità emergenti alla luce degli assetti organizzativi scaturiti dalle
riforme e relativa programmazione;
maggiore conoscenza delle opportunità offerte dall'istituto della mobilità e,
in particolare, della mobilità volontaria come strumento di reclutamento delle
risorse umane;
maggiore consapevolezza delle forme di mobilità (individuale e collettiva) e
delle procedure da attuare nelle singole amministrazioni del mezzogiorno
secondo la legislazione più recente;
incontro tra domanda e offerta di professioni attraverso l'attivazione di un
"borsino" che metta in rete le competenze esistenti e quelle richieste.

Data Inizio: 
01/09/2006
Data Fine: 
31/12/2006
Destinatari: 

I beneficiari sono le amministrazioni regionali, locali, gli enti pubblici non
economici del Mezzogiorno. I destinatari sono sia gli uffici dedicati alla
gestione delle risorse umane, sia dipendenti delle diverse categorie
professionali.

Ambito Territoriale: 
Fonte di finanziamento: 
Empowerment
Settore: 
Pubbliche Amministrazioni
Lingua: 
italiano
Responsabile Progetto: 
Risorse coinvolte: 
...
Unità organizzativa: 
Qualità Progetti